Tornei di carte: appuntamenti principali d’Italia

di | Aprile 8, 2019

Le carte da gioco hanno origini antichissime. Di forma rettangolare, sono fatte di plastica, vengono usate nei casinò e molto spesso dai maghi, per fare i loro giochi di illusionismo. Alcuni tipi di carte da gioco hanno disegni particolari ed introvabili, e per questo motivo vengono collezionate.

I vari tornei nelle città italiane

Uno dei giochi di carte più diffuso in Italia è il burraco. Nelle varie città italiane, ogni anno si organizzano tornei di burraco.
Nella città di Gubbio, per esempio, L’associazione Lions di Piazza Grande organizza ogni anno un grande torneo di burraco.
Il loro intento è quello di raccogliere quanti più soldi è possibile e devolverli in beneficenza. Anche a Sorrento si organizzano tornei per questo gioco.

Arrivano persone da ogni parte d’Italia, formando 150 coppie di partecipanti.
A questo torneo partecipano concorrenti di alto livello tecnico. Il tutto si svolge in una struttura a picco sul mare.
Dopo la conclusione del torneo, tutti i partecipanti vengono invitati a fare un’escursione guidata su tutto il litorale.
Lo scopo di questo torneo è far si che la gente si unisca e socializzi, e far conoscere le meraviglie della nostra nazione.
Nella città di Lecco, quest’anno, si è svolto il terzo torneo di burraco.

Il torneo si è svolto nel più assoluto divertimento.
Trecento coppie hanno partecipato al torneo, che si è concluso a notte inoltrata.
Dopo il classico torneo, per i giocatori più accaniti si è svolto un secondo girone notturno. Durante l’anno si può partecipare anche a dei corsi di giochi di carte,grazie ai quali si possono imparare tutti i trucchi per poter partecipare ai tornei.
Uno dei tornei più importanti di burraco si svolge nella città di Sanremo. Qui vengono per giocare i campioni più importanti di questo gioco. Le partite si svolgono sempre a tarda sera, all’interno del casinò. I premi, in denaro, offerti dal proprietario del casinò, possono essere usati per giocare ai tavoli dello stesso.

Il gioco del burraco e le sue regole

Il gioco del Burraco si pensa sia nato in Uruguay verso la fine degli anni quaranta. La parola burraco è stata “italianizzata”, in quanto “buraco”, in portoghes, vuol dire setaccio.
Questo gioco appassiona tutta l’Italia ed è il più diffuso tra i giovani. Non ci sono regole specifiche in questo gioco, tanto che spesso vengono cambiate e adattate come meglio si crede.

La partita comincia preparando due mazzi di carte francesi, ogni mazzo composto da 54 carte.
Il numero dei giocatori varia da due a quattro. Se si gioca in quattro, la partita va giocata a coppie.
Lo scopo del gioco del Burraco è quello di rimanere senza carte, formando una serie di combinazioni e quindi “chiudere”. Nelle carte, il jolly può assumere il valore di qualsiasi altra carta.

Lo stesso vale per la carta con il numero due. Tale carta prende il nome di “pinnella”, e durante la partita può essere sostituita con la carta di un avversario, prendendo ciò che a noi serve, lasciando a quest’ultimo la pinnella.

Condividi questo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *