Una casa stile nordico

di | Aprile 12, 2019

Lo stile nordico, conosciuto anche come stile scandinavo, ha avuto un enorme impatto sul modo in cui progettiamo le nostre case e, da quando è diventato popolare fin dagli anni ’40 e ’50, ha continuato ad influenzare pesantemente il nostro arredamento, nonché l’illuminazione e l’aspetto degli accessori per la casa. Ecco allora come arredare una casa stile nordico.

Cruciale per l’estetica nordica è il perfetto equilibrio tra forma e funzione. Il fulcro del design nordico, infatti, si concentra su complementi d’arredo che sono esteticamente belli ma che, allo stesso tempo, sono anche funzionali.
Gli interni scandinavi sono rinomati per essere spogli e semplici e questo si riflette soprattutto nelle tavolozze di colori che vengono tipicamente utilizzate per la scelta delle tonalità. Gli schemi classici sono principalmente monocromatici, con grigi morbidi incorporati per creare uno sfondo minimalista ed elegante. La natura nordica ispira anche alcuni colori più profondi come il verde degli abeti, i toni vivi del legno e il marrone chiaro della pelle.

Negli interni più moderni dell’arredamento in stile nordico vengono introdotte anche delle tonalità pastello tenui per conferire un tocco di colore e giocosità alla casa. Altri colori come il rosa pallido, invece, insieme al delicato blu anatra e al verde menta, sono perfetti per pareti e accessori come lenzuola, cuscini e tappeti.
Il design degli interni scandinavo vede una combinazione di finiture molto eleganti e ingegnerizzate, con materiali naturali che sono radicati nella profonda ed antica tradizione di questi paesi. Questo mix di finiture iper-moderne, uniti a quelli che sono stati usati nel design per centinaia di anni, come legno, pelle e lana, crea un interno equilibrato, elegante, ma al tempo stesso caldo ed invitante.

Ma oltre a questi, possono essere incorporati anche altri materiali contemporanei come le finiture in cemento e metallo; inoltre, il rame e l’ottone continuano ad essere di tendenza e funzionano particolarmente bene per l’illuminazione a sospensione e da tavolo.

L’illuminazione costituisce spesso il punto focale degli interni delle case in stile nordico, fondendo tecnologia e design e talvolta apportando un tocco organico anche alla parte estetica. Lampade a sospensione, piantane e lampade da tavolo con trame particolari in contrasto con il resto dello spazio sono uno dei punti fermi di questo stile. A tal proposito, i famoso lampadario pendente Artichoke di Poul Henningsen ne è un perfetto esempio e, nella tradizione nordica, è stato progettato per migliorare la funzionalità ottimizzando la diffusione della luce senza aumentare l’abbagliamento.
L’illuminazione, dunque, deve essere mantenuta calda e invitante per evitare che gli spazi interni appaiano troppo rigidi o freddi, il che rende il rame uno dei materiali perfetti. Anche la luce naturale è un elemento importante negli interni in stile nordico, quindi è importante non coprire troppo le finestre e i balconi.

Come sempre, i mobili scandinavi danno uguale enfasi a forma e funzione e molti modelli classici sono ispirati alle tradizioni della cosiddetta Mid Century. Linee pulite, silhouette forti e forme architettoniche giocano un ruolo importante e sono combinate con una certa enfasi sui materiali e le trame utilizzate.

La cucina

La cucina in stile nordico prevede dei mobili di colore esclusivamente bianco, delle sedie o sgabelli in metallo una poltroncina è un tavolo in legno possibilmente abbinato al pavimento in faggio. Per quanto riguarda l’illuminazione, di giorno si sfrutto al massimo la luce naturale, mentre quando questa viene a mancare si usa quella artificiale fornita da lampade a piantana di colore nero o grigio scuro punto Infine le porte sono scorrevoli e in vetro.

ll soggiorno

Il tipico soggiorno di una casa in stile nordico prevede inserimento di divani in pelle bianca, accompagnati da un tavolino in legno è un tappeto decorato con forme geometriche. Tuttavia, in un soggiorno nautico non può mancare il classico camino che deve essere in cemento e non in mattoni mente la zona pranzo è la zona conversazione ci deve essere un varco aperto che ne incornicia il passaggio.

Il corridoio-disimpegno

Il corridoio-disimpegno in stile nordico è tipicamente molto semplice e minimalista. Infatti, normalmente è costituito da un ingresso rigorosamente di colore bianco, su cui poggiano dei soprammobili in vetro o in ceramica. Parte dalla porta d’ingresso e attraversa tutte le stanze della casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *