Una vacanza in barca: ecco i vantaggi e gli svantaggi, cosa c’è da sapere

di | Aprile 23, 2019

Che tipo di vacanze volete organizzare per quest’estate? Partire alla scoperta di nuove destinazioni è l’obiettivo quasi tutti coloro che partono per le vacanze. State cercando relax? Siete alla ricerca del divertimento? A seconda del tipo di vacanza che volete realizzare, potreste prendere in considerazione l’idea di andare all’estero oppure di noleggiare una barca. Una vacanza in barca, a differenza di altri tipi di vacanze, vi permette di raggiungere la destinazione nell’arco di poco tempo. Con il comfort di un’imbarcazione costruita su misura per voi e con la possibilità di potersi spostare facilmente tra le calette e i luoghi più belli e nascosti del Mediterraneo, la barca sarà sicuramente la vostra migliore amica per l’estate del 2019.

Quale destinazione scegliere per una vacanza in barca

Esistono numerose destinazioni che si possono scegliere per una vacanza in barca in Europa. Inanzitutto, si possono varcare le coste italiane e nello specifico, le sue principali isole, Sardegna e Sicilia. Queste isole infatti, saranno sicuramente una bellissima scoperta anche per chi le ha già viste dalla terraferma. Le insenature, gli isolotti e gli arcipelaghi che si trovano in Sicilia ed in Sardegna, possono essere vissute in una vacanza in barca, in modo completamente differente. Scoprirete l’altra faccia della Sardegna, con un focus da non perdere nell’Arcipelago della Maddalena e le sue spiagge tropicali. Stesso discorso per la Sicilia, con le isole Eolie, le Egadi e tutti i piccoli isolotti che costeggiano la Trinacria. Si tratta di terre che sono un patrimonio, nonché parchi marini, assolutamente da scoprire. In alternativa, è anche possibile visitare l’arcipelago Toscano, con la sua pace ed il suo relax. Vi è inoltre, l’arcipelago campano con le isole di Ischia, Capri e Procida. Chi invece volesse spostarsi all’estero, può sempre optare di partire in barca verso la Costa Azzurra nella parte Nord del Mar Tirreno. Invece, nella parte opposta, è possibile partire ed esplorare la Croazia, la Slovenia o scendere giù verso la Grecia e l’Albania. Sono territori davvero particolari, caratterizzati da coste frastagliate e ricche di natura. Scoprirete, tra natura selvaggia e città ricche di storia, dei luoghi davvero sorprendenti.

Quando partire per una vacanza in barca

Prima di partire per una vacanza in barca, il consiglio è quello di verificare di avere a portata di mano tutti i documenti previsti dalla normativa vigente. È necessario infatti, essere in possesso di una patente nautica valida sia in acque nazionali, che in acque internazionali. Un’altra cosa importante, è verificare di avere tutti gli accessori necessari a bordo. Prima di partire, bisogna consultare il bollettino marino ed inoltre, verificare ancor prima di organizzare questo viaggio, di aver scelto il periodo giusto per visitare un determinato luogo. In generale, nel mar Mediterraneo il periodo migliore per partire alla scoperta delle coste è quello compreso tra maggio ed agosto. Anche  settembre ed ottobre potrebbero essere indicati per una vacanza di questo genere, ma dipende, anche da quelle che sono le varianti stagionali. Una volta decisa la destinazione e consultate le guide tecniche, si può partire alla scoperta di questi nuovi lidi. Per vivere l’estate in relax, c’è sempre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *