I nonni: com’è cambiato oggi il loro ruolo

di | Maggio 16, 2019

I nonni sono i genitori dei nostri genitori. Si distinguono in nonni paterni e nonni materni. Il 2 ottobre è stata istituita la festa dei nonni, proprio per festeggiare queste figure che fanno parte della famiglia e sono non meno importanti dei genitori stessi.

Come sono cambiati i nonni

La figura dei nonni, negli anni, ha subito molti cambiamenti. Prima si viveva tutti sotto lo stesso tetto, nonni, genitori e figli.
Oggi i nonni non sono più figure autoritarie.
I bambini si sentono molto al sicuro con loro.
I nonni pensano ad accudire i nipoti quando entrambi i genitori, per fortuna o sfortuna, lavorano.
Alcuni genitori sono sempre in conflitto su chi lasciare i bambini.
Alcuni optano per gli asili nido, perché spaventati dal fatto che i nonni possano sostituirsi a loro.
E’ una paura fondata, in quanto molti bambini rispettano più i nonni che i genitori.
Vuoi che i nonni siano più permissivi e li lasciano fare ciò che i genitori gli vietano, vuoi perché, per un nonno, è ritornare indietro col tempo, a quando erano loro stessi genitori.
I nonni devono essere presenti nella vita dei nipoti, in tutti i loro passaggi di vita. Ovviamente sempre cercando di adottare le stesse regole che usano i genitori con i propri figli, e non andandogli contro.

Rapporti tra genitori, nonni e nipoti

Quando nasce un bambino, per i nonni significa l’arrivo di un nuovo nipotino.
Grande gioia per loro, ma anche grande responsabilità.

Alcuni genitori, dovrebbero capire che i figli dovrebbero crescere in maniera contestuale, sia con loro che con i nonni, e non con l’uno o con l’altro.
I nonni devono cercare di stare “al loro posto”, nel senso che non devono assumere il ruolo di genitore.

Anche se, oggi giorno, ci sono genitori che approfittano, della disponibilità dei nonni.
Ad esempio, se c’è in corso una separazione, si cerca di tenere lontani i bambini, per non farli assistere ai litigi in famiglia. Ed ecco che entra in scena il nonno. I nonni, poi, non hanno lo stesso rapporto con tutti i nipoti.
Ogni nipote ha il suo nonno preferito.
Ci sono anche figure di nonni che i bambini conoscono solo in foto o dai racconti dei genitori, perché venuti a mancare quando loro ancora non erano nati. Oggi i rapporti con i nonni vanno molto di più avanti nel tempo.

La vita si è allungata, e i nipoti si trovano con i nonni anche in età adulta. Il nonno moderno è anche più permissivo.
Hanno molta fiducia nei nipoti, e quindi, pensando che siano dei bambini molto forti, li viziano un po’. Riescono ad essere più tolleranti se il bimbo fa i capricci, giocano con loro ai giochi più particolari e li aiutano anche a fare i compiti, quando un genitore non può.
La figura del nonno, quando viene a mancare improvvisamente, nella vita di un bambino, è la prima persona che viene identificata come “angelo”. Con l’aiuto dei genitori, il bambino capisce che, anche se il nonno è volato via in cielo, sarà sempre accanto a lui a proteggerlo ed aiutarlo nei momenti di difficoltà.

Condividi questo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *