Le terme di Ischia

di | Maggio 16, 2019

Sempre più gettonata come meta turistica e per le bellissime spiagge, Ischia è famosa anche per i bellissimi parchi termali rinomati e conosciuti in tutto il mondo. Questi centri frequentati da coloro che amano rilassarsi e ci tengono al benessere psicofisico del proprio corpo, offrono al turista una varietà di esperienze sensoriali che vanno dalle cascate di acqua calda sul collo alle passeggiate sui ciottoli immersi nelle acque solfuree, insomma c’è n’è per tutti i gusti, ma la parola d’ordine resta comunque relax.

Conosciute in tutto il mondo fin dall’antichità, le terme ischitane rappresentano il fiore all’occhiello delle terme di tutt’Italia e col passare del tempo hanno invogliato turisti e visitatori da tutto il mondo. Le frequentazioni ischitane delle terme sono arrivate anche da personaggi storici importanti come: Cavour, Toscanini e perfino Garibaldi che soleva fare una terapia a base di docce e bagni di acqua termale estratta e mescolata dalle due diverse fonti del Gurgitello, cui attingevano le Terme Manzi, e la non lontana sorgente dell’Occhio oppure conosciuta come sorgente del Bagno Fresco, sempre a Casamicciola.

Naturalmente in base a diversi fattori come: l’età, la condizione fisica e necessità personali, le terme propongono dei percorsi studiati ad hoc essendo ognuno di noi diverso dall’altro.

La prima tappa che di solito viene proposta è il bagno di vapore o meglio conosciuto come bagno turco, questa tappa consiste nello stare chiusi in un ambiente con umidità al 100% ed a una temperatura che varia tra i 40° C ed i 60° C. Il calore e l’umidità dell’aria permettono di pulire la pelle ed i pori in maniera completa ed approfondita favorendo i benefici che si hanno con il resto del percorso.  A seguire troviamo la sauna Finlandese, dove a differenza del bagno turco, vi è un’umidità molto ridotta che si aggira intorno al 20% e questo ci consente di sudare tantissimo. Si Riesce a sostare in quest’ambiente soltanto pochi minuti, però è possibile effettuare più di una seduta durante la vostra permanenza. Dopo questi due primi step, si può scegliere liberamente il prosieguo del percorso, in base alle proprie esigenze oppure in base ai propri gusti.

Tra le opzioni ricordiamo anche la biosauna, che è a metà fra un bagno turco ed una sauna, con la differenza che i vapori vengono filtrati attraverso erbe aromatiche trattate producendo per il nostro corpo dei benefici visibili fin dalle prime sedute. La temperatura non oltrepassa i 50° C e l’umidità non supera il 65-70%.

I centri dove poter effettuare questi percorsi sono diversi e tutti altrettanto rinomati. Ricordiamo due tra i più famosi i Giardini Poseidon, che sorgono nella zona di Forio e che col passare degli anni rappresentano sempre di più un riferimento per i trattamenti benessere, ed il parco termale Castiglione, che si trova circondato da una natura lussureggiante e sorge nell’area di Casamicciola. Quest’ultima struttura offre una grande varietà di percorsi, comprensivi di fangoterapia e cure inalatorie.

Naturalmente è possibile sfruttare le acque solfuree anche in diversi hotel, provvisti di piscine e trattamenti per il corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *